AC Milan

La rabbia non basta : il Milan si arrende ad una Juve battibile!

Gara da doppio giudizio per il Milan di Gattuso : perché se è vero che da un parte c’è la rabbia di non avere riuscito a scambiare tutta questa grinta in qualcosa di positivo da un altra parte c’è da essere orgoglioso di non avere sofferto più di così.

Bonucci la conferma del bambino : Vi ricordate sicuramente del mio articolo quando Bonucci è andato via del Milan, avevo detto che il nostro falso capitano non avrebbe assunto la sua partenza mentre Romagnoli firmava il rinnovo quando il Milan sembrava il Titanic e Suso rifiutava la corte del Inter. Ma alla prima difficoltà è scapito via come un capitano è sensato fare…E lo aspettavo a San Siro : ma il peggio è arrivato nel prepartita. Allegri conferma che il terzo capitano della Juve non se la sente di giocare. In realtà aveva sopratutto paura della reazione di San Siro e preferisce fuggire come al solito. E il peggio è arrivato sopratutto nel dopo partita : posta una foto seduto sulla panchina sorridendo con il suo classico « fino alla fine » e il scherzo è di vedere il like di Calhanoglu… cioè per me questo qua non è più giocatore del Milan. Vedendo questo spectacle ridicolo mi sono detto fino alla fine sei un coglione. Comunque parliamo della sfida.

Gattuso ha gli uomini contati: prima di questa big sfida, il Milan aveva appreso una bruttissima notizia: 3 mesi senza Musacchio che vuoi dire fino a Natale con Zapata titolare. E anche il dopo partita non è per niente rosea : Gattuso annuncia che recuperiamo soltanto Calabria perché anche Bonaventura ha un infortunio gravissimo con rischio operazione. Quindi Gattuso ha difficoltà per fare un 11 logico : Gigio Abate Zapata Alessio RR centrocampo a due Baka e Kessie con Calhanoglu e Suso a lati e Casti e Higuain in attacco. Allegri boccia Rugani e preme Benatia, con la sorpresa Bentancur dal primo minuto e Mandzukic Dybala e Ronaldo a fare male al Milan.

Iniziò schock: che cosa può accadere di peggio all’inizio della gara ? Un nuovo infortunio? Una polemica ? No, il primo gol su azione. Un centro perfetto di Alex Sandro sulla fascia sinistra mette Mario Mandzukic nelle condizione di fare gol. C’è da sottolineare l’errore di lettura di Donnarumma e RR. Milan 0 Juve 1. Dopo una coreografia perfetta, sembra già una gara finita perché il Milan si limita a difendere (Higuain fa anche il centrocampista perché Kessie è Baka non fanno neanche un centrocampista di Serie B a loro due) ma si vede che il Milan manca di personalità in questo momento. Comunque dopo un periodo di nullo cosmico, il Milan di Gattuso decide di uscire della propria area e scopre che può colpire anche giocando bene. Una prima azione di Suso dove la difesa va in tilt. Poi, il Milan continua a crescere, Baka comincia a vincere qualche duelli di troppo e l’occasione che nessuno si aspetta : Higuain prende la palla in area juventina fa la differenza contro Benatia e il marocchino blocca la palla di mano . Tutti hanno visto il fallo ma non l’arbitro . All’inizio vuole proseguire ma dopo poco tempo decide di usare la Var. E giustamente il rigore va dato. Senza Biglia, il specialista è Kessie che comincia ad avere mille pensieri. Ma Higuain si prende le sue responsabilità e vuole la rivincita, la sua rivincita contro una società che alla prima occasione l’ho a mandato via. Ha voglia di mostrare : »ehi guardate l’errore clamorosa che avete fatto ». Si avanza e Szczesny capisce tutto e para un rigore mancato. Rivincita rimandata e forse è stato l’unica occasione di cambiare le sorti di questa sfida.

Fino del primo tempo, il Milan ha rifiutato di giocare, ha mancato il riscatto con Higuain e Gattuso sa che sarà difficile di tornare. Ma ha in mente che questa squadra non parte mai per battuto perché anche tre giorni fa con il Betis il primo tempo non aveva molto da salvare quindi il discorso è soltanto uno : cari amici , avete un solo dovere : svegliati perché il tifo è da spettacolo, e quello che ho visto è lontano di un spettacolo. Giochiamo con meno paura e più aggressività . E così il Milan che si presentò in questo tempo : un Milan che ha un solo schemo : palla alta per Bakayoko che gioca per Suso che deve inventare qualcosa per Higuain. Ma la verità è che questo schema non funziona con questa Juve. E così il Milan cerca di approfittare dei calci piazzati ma anche qua niente di fatto. Allegri aspetta i cambi e Gattuso lo aiuterà molto. Perché se la scelta di scegliere Cutrone non è una cattiva idea perché con la sua grinta può fare molto lo mettere con un Higuain che è uscito della gara è un errore. Poi l’ingresso di Laxalt sarà la fine del Milan. Su una ripartenza facile, l’ex Genoa perde il pallone e Cancelo ne approfitta per fare un tiro cross dove Gigio fa un mezzo miracolo ma davanti a lui c’è CR7 quello che ha cacciato Higuain e festeggia a modo suo. Ecco la fine di una gara dove non c’è stato molto altro da dire. Nel finale Higuain perde la testa, si fa anche espellere e qua gli anti milanisti si fanno un piacere a criticare il Pipita. Ma forse avete dimenticato che Higuain è il goleador del Milan. E stato egoista ? Si. Ha sbagliato ? Si. Ma chi non rischia non sbaglia mai. E questo uno sulla panchina , sta ridendo di vedere la sconfitta del Milan e lo sa bene perché non ha rischiato e non sto parlando di Max Allegri…

Laisser un commentaire

%d blogueurs aiment cette page :